pizza-margherita-1La pizza potrebbe presto diventare patrimonio dell’umanità Unesco. No, non è una bufala diffusa da un degustatore particolarmente goloso. Stavolta qualcuno ha deciso di fare sul serio, e di lanciare una petizione perché uno dei prodotti più amati nel mondo sia protetto persino dall’Unesco. Un pezzetto di questa candidatura appartiene in qualche modo anche alla nostra mozzarella, che rappresenta l’ingrediente principe della maggior parte delle pizze. Dalla margherita alla bianca, con le sue mille farciture. Che sia inserita in preparazione oppure aggiunta a fine cottura, la mozzarella va infatti a impreziosire ogni ricetta con il suo gusto deciso e irresistibile.

“L’arte dei pizzaiuoli napoletani” costituirà l’unica candidatura Italiana nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’umanità Unesco. Questo per effetto della decisione unanime della Commissione nazionale italiana per l’Unesco, su proposta del Ministero dell’Agricoltura, con il sostegno dei Ministeri degli Esteri, dell’Università, dell’Ambiente e dell’Economia. La scelta è caduta sulla pizza perché “rappresenta l’Italia in tutto il mondo”. Una nuova occasione “per valorizzare il made in Italy dopo il grande successo di Expo”, come sottolineato dal ministro Martina. E, inoltre, un modo per eludere lo “smacco” degli americani, che nei giorni scorsi avevano annunciato la candidatura della “pizza” american-style.

Un settore, quello della pizza, dal valore di 10 miliardi di euro, che conta 100mila lavoratori fissi, più 50mila che si aggiungono nel fine settimana. E che da tempoUn-pizzaiolo-mentre-prepara-la-pizza ha travalicato i confini nazionali. Questa settimana, ad esempio, la pizza è protagonista di un intero evento in corso a Melbourne, con la partecipazione dell’Associazione verace pizza napoletana. Cinquemila le pizze che saranno sfornate ogni giorno. Tra queste, ci sarà una pizza speciale, frutto di un gemellaggio fra ingredienti italiani e australiani: mango, goat cheese, rucola e – dulcis in fundo – mozzarella di bufala. A conferma della vocazione sempre più internazionale del nostro oro bianco.  

In attesa di sapere se nel 2017 il prestigioso riconoscimento sarà assegnato dall’Unesco, patrimonio dell’umanità o meno, che ne dite di gustarvi una bella regina margherita con tanto di mozzarella filante?

Tagged with →  

Notizie D'Origine Controllata

  • Dodici mesi per 50 milioni di chili di mozzarella di bufala campana Dop. Il 2018 è stato l’anno dei record per il nostro oro bianco, con un aumento di circa il 20 per cento sia nella produzione che nelle vendite, conferma di un trend di crescita ormai consolidato. «Un aumento [...]

  • No alle fake news, sì alle buffalo news. Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, in collaborazione con il mensile Leggere:tutti, per celebrare l’Anno del Cibo italiano nel mondo ha indetto il concorso “Ti racconto una bufala”, un contest letterario per la realizzazione di brevi racconti (massimo 6.000 [...]

  • Sta per partire il secondo anno di studi della Scuola di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, presso le Reali Cavallerizze della Reggia di Caserta. La scuola ambisce a formare le future figure chiave del comparto, dai casari ai manager dell’export fino agli [...]

  • Gastronomia, solidarietà, intrattenimento: questi alcuni degli ingredienti della Festa solidale del sorriso “Sapori di bufala”, organizzata dall’Associazione Arcobaleno Marco Iagulli Onlus, in via Rosa Jemma. La manifestazione, giunta alla quarta edizione, è in programma presso l’area esterna dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Battipaglia da venerdì 21 a domenica 23 settembre. A [...]

  • Il comparto della mozzarella di bufala si è confermato in ottima salute anche nel primo semestre del 2018. Come comunicato dal Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, da gennaio a giugno 2018 la produzione ha registrato un incremento del 4,4%. Negli ultimi due anni si è raggiunto [...]

  • Battipaglia celebra la sua “regina”. Da venerdì 24 a domenica 26 agosto, presso lo stadio comunale “Luigi Pastena” di Battipaglia, si terrà la terza edizione dell’evento gastronomico “La Zizzona di Battipaglia in festa”, organizzato dalla Pro Loco ‘A Castelluccia, dal Caseificio La Fattoria e da Radio Castelluccio con il patrocinio [...]

  • A circa un anno dall’inizio della querelle, il Tar del Lazio ha bocciato il ricorso da parte della Campania contro il riconoscimento del marchio Dop per la Mozzarella di latte vaccino di Gioia del Colle. La motivazione risiede nella differente tipologia di latte – da un lato di bufala, dall’altro [...]

  • Il primo ricettario del Team Costa del Cilento, squadra di cuochi che omaggia la cucina cilentana e la Dieta mediterranea, non poteva che riservare un ruolo da protagonista alla mozzarella di bufala. Tra le ricette più interessanti c’è quella ideata dallo chef Giuseppe Gaudino di Torre Bassano, a Torre del [...]

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons.