Vittorio Noschese si è confermato campione del mondo di mangiatori di mozzarelle

mozzarella guinnessÈ riuscito infatti nell’“impresa” di divorare una mozzarella di bufala di ben 600 grammi in un minuto e 5 secondi. Il battipagliese a marzo 2015 si era già aggiudicato il primato di campione di mangiatori di Zizzona di Battipaglia al Guinness World Record di Canale 5, riuscendo a consumare 510 grammi di mozzarella in un minuto e 50 secondi. Questa volta il record è stato battuto mangiando la Mammellona, la “rivale” ebolitana della mozzarella gigante consacrata dal film “Benvenuti al Sud”.

La singolare performance è avvenuta durante la 1° Fiera Agroalimentare e la 2° Gimkana Trattoristica “Made in Sele”, tenutasi ad Eboli dal 1° al 3 luglio. Vittorio Noschese ha avuto la meglio su quaranta sfidanti provenienti dalla provincia di Salerno (Battipaglia, Eboli, Altavilla Silentina e San Cipriano Picentino), da Canosa di Puglia e da Brienza, in Basilicata.

Altre due le prestazioni degne di nota: quella di Giuseppe D’Ambrosio, che ha divorato una Mammellona in un minuto e 23 secondi; e quella di Fabio D’Onofrio, presidente dell’Associazione Cum Sele, che ha mangiato poco più di 500 grammi di mozzarella di bufala in un minuto e 27 secondi. Ma il particolare record del mondo resta nelle mani di un nostro concittadino, e nella patria per eccellenza della mozzarella di bufala.

Tagged with →  

Notizie D'Origine Controllata

  • Nell’area espositiva anche degustazioni, show cooking, workshop tecnico scientifici Dal 26 al 29 Maggio il DMed, ex Tabacchificio Capaccio Paestum  A soli mille metri dall’area archeologica, negli spazi dell’ex Tabacchificio di Capaccio Paestum, apre  DMed – Salone della Dieta Mediterranea in programma dal 26 al 29 Maggio 2022. Qui prenderà [...]

  • Il 2021 è stato l’anno del record assoluto di produzione per la mozzarella di bufala campana Dop. Sono stati prodotti 54.481.000 chilogrammi di mozzarella a marchio Dop, superando anche i livelli pre-pandemia e mettendo a segno un +7,5% sul 2020 e un +8,5% sul 2019.  Per la prima volta oltre [...]

  • Un piatto tutto da scoprire, questi Tortelli di bufala, latte cagliato e olio ravece dello chef Paolo Barrale del Ristorante Marennà, suggerito per Team Costa del Cilento. Proprio il suo ristorante, grazie alla Stella Michelin ottenuta nel 2009, è espressione massima della cultura dell’accoglienza di Feudi e di San Gregorio. [...]

  • Un comparto dal valore di 1,2 miliardi l’anno e che impiega ben 11 milioni di persone, quello della mozzarella di bufala campana Dop. E che l’emergenza Coronavirus non ha risparmiato. Nei primi quindici giorni di lockdown, il fatturato è diminuito del 60%, per il mese di marzo del 35%. A incidere, [...]

  • Dodici mesi per 50 milioni di chili di mozzarella di bufala campana Dop. Il 2018 è stato l’anno dei record per il nostro oro bianco, con un aumento di circa il 20 per cento sia nella produzione che nelle vendite, conferma di un trend di crescita ormai consolidato. «Un aumento [...]

  • No alle fake news, sì alle buffalo news. Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, in collaborazione con il mensile Leggere:tutti, per celebrare l’Anno del Cibo italiano nel mondo ha indetto il concorso “Ti racconto una bufala”, un contest letterario per la realizzazione di brevi racconti (massimo 6.000 [...]

  • Sta per partire il secondo anno di studi della Scuola di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, presso le Reali Cavallerizze della Reggia di Caserta. La scuola ambisce a formare le future figure chiave del comparto, dai casari ai manager dell’export fino agli [...]

  • Gastronomia, solidarietà, intrattenimento: questi alcuni degli ingredienti della Festa solidale del sorriso “Sapori di bufala”, organizzata dall’Associazione Arcobaleno Marco Iagulli Onlus, in via Rosa Jemma. La manifestazione, giunta alla quarta edizione, è in programma presso l’area esterna dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Battipaglia da venerdì 21 a domenica 23 settembre. A [...]

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons.