Grande successo per la presentazione di Peppino, la carta degli oli del Frantoio Torretta.

DEGU 01Ieri 14 marzo, presso il Frantoio Torretta, un pubblico numeroso, attento e coinvolto ha seguito la degustazione guidata dei tre oli: Teti (l’extravergine), il Dafne (il bio) e il Diesis (il DOP), quelli che compongono la carta degli oli. Da tempo si sentiva il bisogno di fare un passo verso la sensibilizzazione al corretto utilizzo dell’olio extravergine d’oliva a tavola e Peppino rappresenta in tutto e per tutto questo primo passo.

Maria Provenza ci ha tenuto però a specificare che non si tratta di un progetto autoreferenziale ma di una carta che “rappresenta il nostro territorio, visto che produciamo oli su una superficie che raggiunge i 100 ettari ed i nostri storici conferitori vanno dai Monti Picentini ai piedi dei Monti Alburni”. Ad accompagnare i consumatori nel viaggio alla scoperta dell’olio c’è anche un’opera in ceramica vietrese del maestro ceramista Pasquale Liguori, un’opera composta da tre vani che servono a contenere il Teti (l’extravergine), il Dafne (il bio) e il Diesis (il DOP) più PEPPINO light uno spazio centrale dedicato alla Carta degli oli, la quale non solo descrive le caratteristiche dei tre prodotti, ma suggerisce anche i possibili abbinamenti, consigliando al consumatore quale olio scegliere.

Ospite d’onore del lungo pomeriggio dedicato a Peppino” è stato il prof. Raffaele Sacchi, docente Scienze e Tecnologie Alimentari – Facoltà di Agraria dell’Università “Federico II” di Napoli, nonché esperto di oli extravergine di oliva a livello internazionale. Il quale ha affermato che l’olio extra vergine d’oliva rappresenta un’enorme ricchezza e un’enorme risorsa anche per la frittura al contrario di ciò che comunemente si crede. Infine a concludere la serata è stato un aperitivo in pieno stile Torretta, in cui non potevano mancare i cocktail all’olio del barman Jan Bruno Di Giacomo, ai quali si sono aggiunti i finger food d’autore firmati da Helga Libero e Vito De Vita di PizzArt, Mimmo Esposito di Re Baldovino e Giovanna Voria dell’Agriturismo Corbella.

tovaglietta

Quello che si è svolto ieri presso il Frantoio Torretta è stato un evento importantissimo durante il quale è stato ufficializzato anche il primo premio oleario italiano “L’Orciolo d’Oro” di Gradara (PU) conferito al Teti nella categoria Fruttato Leggero. Si tratta del più antico premio oleario italiano che non fa altro che sostenere fortemente il lavoro svolto con cura e passione dalla famiglia Provenza.

peppino-tavolo

Tagged with →  

Notizie D'Origine Controllata

  • Dodici mesi per 50 milioni di chili di mozzarella di bufala campana Dop. Il 2018 è stato l’anno dei record per il nostro oro bianco, con un aumento di circa il 20 per cento sia nella produzione che nelle vendite, conferma di un trend di crescita ormai consolidato. «Un aumento [...]

  • No alle fake news, sì alle buffalo news. Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, in collaborazione con il mensile Leggere:tutti, per celebrare l’Anno del Cibo italiano nel mondo ha indetto il concorso “Ti racconto una bufala”, un contest letterario per la realizzazione di brevi racconti (massimo 6.000 [...]

  • Sta per partire il secondo anno di studi della Scuola di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, presso le Reali Cavallerizze della Reggia di Caserta. La scuola ambisce a formare le future figure chiave del comparto, dai casari ai manager dell’export fino agli [...]

  • Gastronomia, solidarietà, intrattenimento: questi alcuni degli ingredienti della Festa solidale del sorriso “Sapori di bufala”, organizzata dall’Associazione Arcobaleno Marco Iagulli Onlus, in via Rosa Jemma. La manifestazione, giunta alla quarta edizione, è in programma presso l’area esterna dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Battipaglia da venerdì 21 a domenica 23 settembre. A [...]

  • Il comparto della mozzarella di bufala si è confermato in ottima salute anche nel primo semestre del 2018. Come comunicato dal Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, da gennaio a giugno 2018 la produzione ha registrato un incremento del 4,4%. Negli ultimi due anni si è raggiunto [...]

  • Battipaglia celebra la sua “regina”. Da venerdì 24 a domenica 26 agosto, presso lo stadio comunale “Luigi Pastena” di Battipaglia, si terrà la terza edizione dell’evento gastronomico “La Zizzona di Battipaglia in festa”, organizzato dalla Pro Loco ‘A Castelluccia, dal Caseificio La Fattoria e da Radio Castelluccio con il patrocinio [...]

  • A circa un anno dall’inizio della querelle, il Tar del Lazio ha bocciato il ricorso da parte della Campania contro il riconoscimento del marchio Dop per la Mozzarella di latte vaccino di Gioia del Colle. La motivazione risiede nella differente tipologia di latte – da un lato di bufala, dall’altro [...]

  • Il primo ricettario del Team Costa del Cilento, squadra di cuochi che omaggia la cucina cilentana e la Dieta mediterranea, non poteva che riservare un ruolo da protagonista alla mozzarella di bufala. Tra le ricette più interessanti c’è quella ideata dallo chef Giuseppe Gaudino di Torre Bassano, a Torre del [...]

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons.