Il difficile momento economico che sta vivendo il nostro paese e, più in generale il mondo intero, colpisce anche i produttori di latte bufalino e bovino della provincia di Salerno.

L’allarme viene lanciato dal Presidente Provinciale CIA – Confederazione Italiana Agricoltori – Antonio Orlotti che sottolinea come l’aumento dei costi di produzione per gli allevatori, non corrispondono ad un aumento dei prezzi del latte, ma al contrario nel caso del latte bufalino addirittura ad un calo come vedremo di seguito.

Gli allevatori salernitani sono ormai al collasso. Bisogna considerare che il costo, solo della razione alimentare, per produrre un litro di latte bovino  è passato da € 0,22 di marzo 2012 a € 0,265 di settembre 2012, con un incremento superiore al 20%. Nello stesso periodo il costo per produrre un litro di latte bufalino è passato da € 0,458 a € 0,549, con un incremento del 20%. A tutto questo bisogna poi aggiungere il fatto che il prezzo per un litro di latte bovino è fermo da diverso tempo, mentre il prezzo del latte bufalino è addirittura diminuito.

Il settore zootecnico nella provincia di Salerno garantisce posti di lavori tra diretto ed indotto a più di 2000 persone, un numero di tutto rispetto che in queste condizioni è fortemente a rischio.

Di fronte a queste cifre, ben si comprende come per le aziende zootecniche del territorio salernitano la situazione sia diventata del tutto insostenibile. Per questo motivo il Presidente provinciale Antonio Orlotti, nel suo intervento di denuncia auspica una maggiore attenzione da parte delle Istituzioni affinché vigilino sulle speculazioni in atto sulle materie prime; una più forte azione degliorgani di controllo affinché sia garantita una concorrenza leale. Inoltre il Presidente Orlotti, chiede un ulteriore sforzo per i caseifici affinché riconoscano agli allevatori il giusto prezzo per evitarne il fallimento e per garantirsi l’approvvigionamento della materia prima (il latte).

Tutti devono fare la propria parte per evitare il fallimento delle aziende zootecniche della provincia di Salerno, un ruolo importante spetta anche ai Comuni perché applichino delle agevolazioni a favore degli allevatori, per esempio in materia di IMU.

Notizie D'Origine Controllata

  • Dodici mesi per 50 milioni di chili di mozzarella di bufala campana Dop. Il 2018 è stato l’anno dei record per il nostro oro bianco, con un aumento di circa il 20 per cento sia nella produzione che nelle vendite, conferma di un trend di crescita ormai consolidato. «Un aumento [...]

  • No alle fake news, sì alle buffalo news. Il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, in collaborazione con il mensile Leggere:tutti, per celebrare l’Anno del Cibo italiano nel mondo ha indetto il concorso “Ti racconto una bufala”, un contest letterario per la realizzazione di brevi racconti (massimo 6.000 [...]

  • Sta per partire il secondo anno di studi della Scuola di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, presso le Reali Cavallerizze della Reggia di Caserta. La scuola ambisce a formare le future figure chiave del comparto, dai casari ai manager dell’export fino agli [...]

  • Gastronomia, solidarietà, intrattenimento: questi alcuni degli ingredienti della Festa solidale del sorriso “Sapori di bufala”, organizzata dall’Associazione Arcobaleno Marco Iagulli Onlus, in via Rosa Jemma. La manifestazione, giunta alla quarta edizione, è in programma presso l’area esterna dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Battipaglia da venerdì 21 a domenica 23 settembre. A [...]

  • Il comparto della mozzarella di bufala si è confermato in ottima salute anche nel primo semestre del 2018. Come comunicato dal Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, da gennaio a giugno 2018 la produzione ha registrato un incremento del 4,4%. Negli ultimi due anni si è raggiunto [...]

  • Battipaglia celebra la sua “regina”. Da venerdì 24 a domenica 26 agosto, presso lo stadio comunale “Luigi Pastena” di Battipaglia, si terrà la terza edizione dell’evento gastronomico “La Zizzona di Battipaglia in festa”, organizzato dalla Pro Loco ‘A Castelluccia, dal Caseificio La Fattoria e da Radio Castelluccio con il patrocinio [...]

  • A circa un anno dall’inizio della querelle, il Tar del Lazio ha bocciato il ricorso da parte della Campania contro il riconoscimento del marchio Dop per la Mozzarella di latte vaccino di Gioia del Colle. La motivazione risiede nella differente tipologia di latte – da un lato di bufala, dall’altro [...]

  • Il primo ricettario del Team Costa del Cilento, squadra di cuochi che omaggia la cucina cilentana e la Dieta mediterranea, non poteva che riservare un ruolo da protagonista alla mozzarella di bufala. Tra le ricette più interessanti c’è quella ideata dallo chef Giuseppe Gaudino di Torre Bassano, a Torre del [...]

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons.