È stato premiato lunedì 27 settembre, nella suggestiva cornice di Palazzo Caracciolo, a Napoli, il vincitore del contest #pizzaUnesco. L’iniziativa, promossa da MySocialRecipe in collaborazione con Luciano Pignataro WineBlog, era partita nel giugno scorso per sostenere la candidatura dell’ “arte dei pizzaiuoli napoletani” a Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Tra i dieci finalisti della competizione internazionale, a cui hanno partecipato 130 pizzaioli professionisti, a trionfare è stato Davide Civitiello, già vincitore del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo 2013, con la ricetta della Pomodorosa, una pizza capace di rendere la tradizione dei pizzaiuoli napoletani con sapienza e semplicità.

La ricetta della pizza più buona

pomodorosa-pizzaE tra gli ingredienti principe non poteva che esserci la mozzarella. La pizza ideata da Civitiello e giudicata la più buona del mondo dalla giuria del #pizzaUnesco, ha forma ovale e non tonda ed è divisa in quattro sezioni: pomodorini del Piennolo del Vesuvio, aglio, origano e basilico; datterini gialli di Battipaglia, mozzarella e pepe; pomodorini di Corbara e pecorino bagnolese grattugiato; antico pomodoro campano San Marzano, mozzarella e basilico. Il tutto condito rigorosamente con olio extravergine di oliva. Davide Civitiello con la sua Pomodorosa volerà ora a Las Vegas per rappresentare oltreoceano l’arte dei pizzaiuoli napoletani.

Tra le altre pizze arrivate in finale spiccano: la Vivadella di Pasqualino Rossi con base di provola affumicata, mortadella di Modena I.g.p., ricotta di bufala, e pistacchi di Bronte; l’AmatriciaMia di Gaetano Giglio con pomodoro San Marzano, provola, polvere di cipolla, pancetta, parmigiano e pecorino; e A Carrettiera di Maria Cacialli con salsicce di Norcia, fasci di friarielli, provola affumicata, peperoncino e aglio.

L’arte dei pizzaiuoli napoletani è l’unica candidata dalla Commissione nazionale italiana UNESCO per il 2016 e, in caso di esito positivo, sarebbe il settimo tesoro italiano riconosciuto, nonché la prima tradizione iscritta connessa a una produzione alimentare. Una prestigiosa occasione per promuovere l’autentico Made in Italy nel mondo, proprio attraverso alcuni dei suoi prodotti simbolo.

Segnalaci le tue news attraverso la pagina Contatti

Tagged with →  

Notizie D'Origine Controllata

  • A circa un anno dall’inizio della querelle, il Tar del Lazio ha bocciato il ricorso da parte della Campania contro il riconoscimento del marchio Dop per la Mozzarella di latte vaccino di Gioia del Colle. La motivazione risiede nella differente tipologia di latte – da un lato di bufala, dall’altro [...]

  • Il primo ricettario del Team Costa del Cilento, squadra di cuochi che omaggia la cucina cilentana e la Dieta mediterranea, non poteva che riservare un ruolo da protagonista alla mozzarella di bufala. Tra le ricette più interessanti c’è quella ideata dallo chef Giuseppe Gaudino di Torre Bassano, a Torre del [...]

  • È la mozzarella il secondo prodotto tipico italiano più ricercato dagli utenti Google sparsi per il mondo. L’amato latticino è superato solo dal prosecco e seguito da gorgonzola, ricotta e tartufo. Lo dicono i risultati di uno studio basato su Google Trend e condotto in occasione della prima edizione del [...]

  • Più leggera e digeribile e più povera di grassi. L’ultima novità dalla terra dell’oro bianco si chiama Mozzasnella ed è la nuova mozzarella light ideata dal Caseificio Fratelli Di Lascio di Capaccio Paestum. La Mozzasnella è realizzata con latte di bufala e latte vaccino di alta qualità: “Le prime mozzarelle [...]

  • Dopo la tappa “casalinga” di Paestum, Le Strade Della Mozzarella (LSDM), il congresso internazionale di cucina d’autore dedicato alla Mozzarella di Bufala Campana DOP, si prepara a sbarcare per la terza volta nella Grande Mela. Il 27 e il 29 giugno 2018, presso la pizzeria Kestè in Fulton Street, si percorrerà [...]

  • I migliori chef del nostro territorio amano sperimentare nuovi abbinamenti della mozzarella di bufala. Per questo il nostro oro bianco non poteva che essere protagonista del primo ricettario “Team Costa del Cilento 2018”, un viaggio alla scoperta dei sapori del Cilento e della Dieta mediterranea, con la guida dei cuochi [...]

  • Il mercato della mozzarella di bufala campana è in continua evoluzione. L’ultima novità si chiama Bianco Cuore ed è una mozzarella di bufala con Omega 3 arricchita con Omega 6. La specialità nasce da un progetto frutto della collaborazione tra la società Lipinutragen, spin-off del CNR di Bologna, e l’imprenditore [...]

  • “Tutti sono liberi di produrre dove vogliono. Io sono per il libero mercato. Ma ognuno dovrebbe fare quello che sa fare. Io non comprerei mai whisky fatto ad Amalfi”. È caustica la risposta data da Pier Maria Saccani, direttore del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, all’Economist [...]

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons.