Fonte: Consorzio tutela mozzarella di bufala campana Dop

Fonte: Consorzio tutela mozzarella di bufala campana Dop

A quasi un anno dalla legge sulla tracciabilità, il presidente della Commissione parlamentare Anticontraffazione, Mario Catania, ha fatto visita nella patria della mozzarella Dop, insieme a undici membri dell’organismo della Camera dei deputati. E, durante una conferenza stampa tenutasi presso le Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta, nuova sede del Consorzio di Tutela della Mozzarelle di Bufala Campana, si è soffermato sui progressi dell’oro bianco in termini di sicurezza.

“La mozzarella di bufala campana – ha affermato Catania – è il prodotto che ha registrato negli ultimi anni i più grandi miglioramenti in termini di qualità e genuinità, ed è uno dei più affidabili del comparto enogastronomico. Grazie al decreto sulla tracciabilità del latte e ai tanti controlli effettuati, il fenomeno della contraffazione, secondo Catania, è arginato, ed è ormai possibile sapere con certezza dove comprano il latte i 1400 allevamenti dell’area di produzione della mozzarella di bufala campana Dop. Un attestato di fiducia che non può non inorgoglire il settore, a maggior ragione perché proviene dall’ex Ministro dell’Agricoltura, che in passato non era stato per niente tenero verso la Dop campana.

“Dopo i primi mesi di rodaggio – gli ha fatto ecco Antonio Limone, commissario dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici – oggi si può dire che il sistema funziona e ne sono evidenti i risultati: aumento del prezzo del latte, maggiore regolarizzazione dei contratti, diminuzione del ‘latte a terra’ e minor ricorso al congelamento. È senza dubbio un virtuoso modello di tracciabilità che ci permettiamo di proporre anche per altre filiere”.  

Certo c’è ancora molto da migliorare, soprattutto in termini di trasparenza. Se infatti il nuovo sistema nazionale di tracciabilità obbliga allevatori e caseifici a caricare i dati giornalieri su latte e produzione su una piattaforma informatica, non tutti – soprattutto fra i trasformatori e al di fuori della Campania – sono ancora iscritti al sistema telematico obbligatorio. Alcune “ammonizioni” sono già partite e seguiranno sanzioni. Tuttavia la svolta positiva è evidente e la sensazione è che si possa arrivare presto a un completo adeguamento alle novità, in direzione di una sempre maggiore trasparenza e sicurezza.  

 

Segnalaci le tue news attraverso la pagina Contatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizie D'Origine Controllata

  • Domani 4 agosto, a partire dalle ore 10:00 a Battipaglia, si svolgerà una manifestazione a difesa della mozzarella di Bufala Campana Dop, quella vera! Si tratta di una raccolta firme per dire no alla mozzarella congelata. Ad organizzare il presidio è stato il comitato “No alla Mozzarella di Bufala campana [...]

  • Tra i banchi per imparare la preziosa arte dell’oro bianco. Il 21 giugno è stata presentata a Caserta la Scuola nazionale di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP. “La formazione va vista in un’ottica moderna. Nel 2017, in un mondo sempre più globale [...]

  • Partirà da Milano l’edizione 2017 delle Strade della Mozzarella (LSDM), particolarmente attesa perché celebrerà il decennale della manifestazione. L’appuntamento con la prima tappa è per mercoledì 1° febbraio nella doppia location del Lentini’s Pizza & Restaurant (via Tivoli) e del Baglioni Hotel Carlton (Via Senato) di Milano.       A partire [...]

  • Le Strade della Mozzarella tornano ad incrociarsi. Dopo il successo dell’edizione 2016, conclusasi lo scorso ottobre nella Capitale, il congresso internazionale di cucina d’autore si prepara a tornare, in un 2017 che segna anche il suo decennale. La manifestazione Le Strade della Mozzarella (LSDM) partirà il 1° febbraio a Milano, [...]

  • Il 2016 è stato per la mozzarella di bufala un anno fortunato per vari aspetti. Il prelibato latticino, infatti, ha visto aumentare la produzione del 7% rispetto al 2015, ma ha anche accresciuto il proprio gradimento sul mercato internazionale. A detta del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana [...]

  • L’inizio di dicembre ha segnato l’inaugurazione ufficiale della nuova sede del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, le Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta. E per l’occasione il presidente della Regione Campania con delega all’Agricoltura, Vincenzo De Luca, ha reso noto lo stanziamento di 8 milioni di [...]

  • Non solo mozzarella di bufala. Da quattro anni a Battipaglia è partito un progetto per il recupero di una varietà di pomodoro tipica del territorio, il Fiaschello Battipagliese. Sabato 17 dicembre alle 11 presso il Palazzo Comunale di Battipaglia saranno illustrati i primi risultati di questo progetto, nell’ambito di un [...]

  • Grazie ai legumi potremmo mappare la nuova geografia dell’Italia, uno Stivale che fa della biodiversità la sua bandiera. E le centinaia e centinaia di varietà di legumi autoctoni rappresentano un patrimonio agricolo e gastronomico di raro paragone. Le leguminose sono un concentrato di virtù, definite in passato “la carne dei [...]

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons.