A quasi un anno dalla legge sulla tracciabilità, il presidente della Commissione parlamentare Anticontraffazione, Mario Catania, ha fatto visita nella patria della mozzarella Dop, insieme a undici membri dell’organismo della Camera dei deputati. E, durante una conferenza stampa tenutasi presso le Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta, nuova sede del Consorzio di Tutela della Mozzarelle di Bufala Campana, si è soffermato sui progressi dell’oro bianco in termini di sicurezza.

“La mozzarella di bufala campana – ha affermato Catania – è il prodotto che ha registrato negli ultimi anni i più grandi miglioramenti in termini di qualità e genuinità, ed è uno dei più affidabili del comparto enogastronomico.

Fonte: Consorzio tutela mozzarella di bufala campana Dop

Fonte: Consorzio tutela mozzarella di bufala campana Dop

Grazie al decreto sulla tracciabilità del latte e ai tanti controlli effettuati, il fenomeno della contraffazione, secondo Catania, è arginato, ed è ormai possibile sapere con certezza dove comprano il latte i 1400 allevamenti dell’area di produzione della mozzarella di bufala campana Dop. Un attestato di fiducia che non può non inorgoglire il settore, a maggior ragione perché proviene dall’ex Ministro dell’Agricoltura, che in passato non era stato per niente tenero verso la Dop campana.

“Dopo i primi mesi di rodaggio – gli ha fatto ecco Antonio Limone, commissario dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici – oggi si può dire che il sistema funziona e ne sono evidenti i risultati: aumento del prezzo del latte, maggiore regolarizzazione dei contratti, diminuzione del ‘latte a terra’ e minor ricorso al congelamento. È senza dubbio un virtuoso modello di tracciabilità che ci permettiamo di proporre anche per altre filiere”.  

Certo c’è ancora molto da migliorare, soprattutto in termini di trasparenza. Se infatti il nuovo sistema nazionale di tracciabilità obbliga allevatori e caseifici a caricare i dati giornalieri su latte e produzione su una piattaforma informatica, non tutti – soprattutto fra i trasformatori e al di fuori della Campania – sono ancora iscritti al sistema telematico obbligatorio. Alcune “ammonizioni” sono già partite e seguiranno sanzioni. Tuttavia la svolta positiva è evidente e la sensazione è che si possa arrivare presto a un completo adeguamento alle novità, in direzione di una sempre maggiore trasparenza e sicurezza.  

 

Segnalaci le tue news attraverso la pagina Contatti

Notizie D'Origine Controllata

  • Il primo ricettario del Team Costa del Cilento, squadra di cuochi che omaggia la cucina cilentana e la Dieta mediterranea, non poteva che riservare un ruolo da protagonista alla mozzarella di bufala. Tra le ricette più interessanti c’è quella ideata dallo chef Giuseppe Gaudino di Torre Bassano, a Torre del [...]

  • È la mozzarella il secondo prodotto tipico italiano più ricercato dagli utenti Google sparsi per il mondo. L’amato latticino è superato solo dal prosecco e seguito da gorgonzola, ricotta e tartufo. Lo dicono i risultati di uno studio basato su Google Trend e condotto in occasione della prima edizione del [...]

  • Più leggera e digeribile e più povera di grassi. L’ultima novità dalla terra dell’oro bianco si chiama Mozzasnella ed è la nuova mozzarella light ideata dal Caseificio Fratelli Di Lascio di Capaccio Paestum. La Mozzasnella è realizzata con latte di bufala e latte vaccino di alta qualità: “Le prime mozzarelle [...]

  • Dopo la tappa “casalinga” di Paestum, Le Strade Della Mozzarella (LSDM), il congresso internazionale di cucina d’autore dedicato alla Mozzarella di Bufala Campana DOP, si prepara a sbarcare per la terza volta nella Grande Mela. Il 27 e il 29 giugno 2018, presso la pizzeria Kestè in Fulton Street, si percorrerà [...]

  • I migliori chef del nostro territorio amano sperimentare nuovi abbinamenti della mozzarella di bufala. Per questo il nostro oro bianco non poteva che essere protagonista del primo ricettario “Team Costa del Cilento 2018”, un viaggio alla scoperta dei sapori del Cilento e della Dieta mediterranea, con la guida dei cuochi [...]

  • Il mercato della mozzarella di bufala campana è in continua evoluzione. L’ultima novità si chiama Bianco Cuore ed è una mozzarella di bufala con Omega 3 arricchita con Omega 6. La specialità nasce da un progetto frutto della collaborazione tra la società Lipinutragen, spin-off del CNR di Bologna, e l’imprenditore [...]

  • “Tutti sono liberi di produrre dove vogliono. Io sono per il libero mercato. Ma ognuno dovrebbe fare quello che sa fare. Io non comprerei mai whisky fatto ad Amalfi”. È caustica la risposta data da Pier Maria Saccani, direttore del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, all’Economist [...]

  • Se l’alta cucina ha sdoganato gli abbinamenti più insoliti, anche nel menù di tutti giorni si può introdurre un tocco di originalità a partire da piatti e ingredienti semplici e genuini. Oggi ad esempio vi proponiamo, in alternativa ai classici spiedini mozzarella e pomodorini, gli spiedini di mozzarella e fragole. [...]

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons.