export-mozzarellaIl comparto della mozzarella si conferma uno dei principali traini dell’economia del Sud, soprattutto in chiave export. Secondo i dati del numero di settembre del “Monitor dei distretti del Mezzogiorno”, elaborato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, nel secondo trimestre del 2016 la mozzarella di bufala campana ha registrato una crescita dell’export del 17,7%. E ha contribuito in maniera decisiva a dare impulso all’agricoltura della Piana del Sele (+13,4%). Impercettibile invece la crescita delle esportazioni a livello regionale (+2%).

I numeri del “Monitor dei distretti del Mezzogiorno” si pongono in continuità con quelli del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop relativi al 2015, che avevano evidenziato un boom dell’export, cresciuto del 36,7% rispetto al 2014. Dei 41 milioni di chilogrammi di mozzarella prodotti nel 2015 – per un fatturato di 500 milioni l’anno – il 25% sono finiti sulle tavole internazionali. I paesi esteri che amano di più la mozzarella di bufala risultano essere Germania, Svizzera, Francia, Austria, Regno Unito e Paesi Bassi. Ma anche nuovi mercati come Medio Oriente, Sudafrica e America Latina stanno scoprendo la passione per l’oro bianco.   

I dati che premiano la mozzarella di bufala campana sui mercati internazionali fanno ben sperare. Dimostrano infatti la fiducia degli acquirenti stranieri nella bontà e nella sicurezza di uno dei prodotti di eccellenza del nostro territorio, e spronano gli operatori del settore a potenziare sempre di più i controlli e la tracciabilità.

Segnalaci le tue news attraverso la pagina Contatti

Tagged with →  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizie D'Origine Controllata

  • Domani 4 agosto, a partire dalle ore 10:00 a Battipaglia, si svolgerà una manifestazione a difesa della mozzarella di Bufala Campana Dop, quella vera! Si tratta di una raccolta firme per dire no alla mozzarella congelata. Ad organizzare il presidio è stato il comitato “No alla Mozzarella di Bufala campana [...]

  • Tra i banchi per imparare la preziosa arte dell’oro bianco. Il 21 giugno è stata presentata a Caserta la Scuola nazionale di formazione lattiero casearia del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP. “La formazione va vista in un’ottica moderna. Nel 2017, in un mondo sempre più globale [...]

  • Partirà da Milano l’edizione 2017 delle Strade della Mozzarella (LSDM), particolarmente attesa perché celebrerà il decennale della manifestazione. L’appuntamento con la prima tappa è per mercoledì 1° febbraio nella doppia location del Lentini’s Pizza & Restaurant (via Tivoli) e del Baglioni Hotel Carlton (Via Senato) di Milano.       A partire [...]

  • Le Strade della Mozzarella tornano ad incrociarsi. Dopo il successo dell’edizione 2016, conclusasi lo scorso ottobre nella Capitale, il congresso internazionale di cucina d’autore si prepara a tornare, in un 2017 che segna anche il suo decennale. La manifestazione Le Strade della Mozzarella (LSDM) partirà il 1° febbraio a Milano, [...]

  • Il 2016 è stato per la mozzarella di bufala un anno fortunato per vari aspetti. Il prelibato latticino, infatti, ha visto aumentare la produzione del 7% rispetto al 2015, ma ha anche accresciuto il proprio gradimento sul mercato internazionale. A detta del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana [...]

  • L’inizio di dicembre ha segnato l’inaugurazione ufficiale della nuova sede del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, le Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta. E per l’occasione il presidente della Regione Campania con delega all’Agricoltura, Vincenzo De Luca, ha reso noto lo stanziamento di 8 milioni di [...]

  • Non solo mozzarella di bufala. Da quattro anni a Battipaglia è partito un progetto per il recupero di una varietà di pomodoro tipica del territorio, il Fiaschello Battipagliese. Sabato 17 dicembre alle 11 presso il Palazzo Comunale di Battipaglia saranno illustrati i primi risultati di questo progetto, nell’ambito di un [...]

  • Grazie ai legumi potremmo mappare la nuova geografia dell’Italia, uno Stivale che fa della biodiversità la sua bandiera. E le centinaia e centinaia di varietà di legumi autoctoni rappresentano un patrimonio agricolo e gastronomico di raro paragone. Le leguminose sono un concentrato di virtù, definite in passato “la carne dei [...]

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons.