camera dei deputatiUn passo importante è stato compiuto in Parlamento in direzione della tutela della mozzarella di bufala campana Dop. Il 22 giugno la Camera dei deputati ha infatti approvato all’unanimità la risoluzione presentata dal deputato Paolo Russo, già recepita dalla Commissione parlamentare anticontraffazione. “Per la prima volta – ha commentato il deputato napoletano – il Parlamento nazionale si occupa di un prodotto che è la terza DOP d’Italia e la prima del Sud. É questo il segnale della sensibilità verso i temi dell’agricoltura intesa come elemento di attrazione culturale che, quando praticata nel rispetto della tradizione, dei territori e del consumatore, rappresenta elemento di crescita economica e sociale”.

La risoluzione si sviluppa su quaranta pagine, che ripercorrono la storia normativa e produttiva della mozzarella di bufala campana ma non solo: si parla infatti anche di basso Molise, basso Lazio e alta Puglia. Presente anche un focus sulla tracciabilità di filiera, che sta contribuendo a riavvicinare allevatori e trasformatori, anche grazie all’aumento del prezzo del latte.

Tra le proposte operative per tutelare ulteriormente la filiera bufalina c’è il rafforzamento ulteriore della piattaforma informatica del Sian (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) gestita dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici, che oggi presiede alla tracciabilità del latte di bufala su tutto il territorio nazionale. Ma anche il possibile futuro obbligo di indicare sull’etichetta tutti gli ingredienti anche per i prodotti non Dop, che andrebbe a rafforzare indirettamente il prodotto tutelato, a patto che questo sia meglio conosciuto dal consumatore, attraverso campagne di educazione alimentare ad hoc. Bisogna infatti puntare sulla valorizzazione del disciplinare Dop, che trova il proprio punto di forza nell’utilizzo di latte entro 60 ore dalla mungitura.

“Prevale così il modello tipicamente italiano del prodotto locale – ha aggiunto Russo, relatore del documento – in grado di evocare territori e di assicurare genuinità e ricetta esclusiva. Questo non vuol dire sbarrare la strada ai mercati internazionali ma lavorare ad una strategia che, oltre a tutelare l’immagine del Made in Italy nel mondo, produca effetti benefici al turismo ed ai percorsi del buon cibo dentro contesti ricchi di attrazioni paesaggistiche, storiche ed artistiche”.

Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, che si riunirà in assemblea il prossimo 1° luglio, ha espresso soddisfazione per questo risultato, che fa ben sperare sulla salvaguardia dell’autenticità del nostro prodotto di eccellenza.

Segnalaci le tue news attraverso la pagina Contatti

Notizie D'Origine Controllata

  • Gastronomia, solidarietà, intrattenimento: questi alcuni degli ingredienti della Festa solidale del sorriso “Sapori di bufala”, organizzata dall’Associazione Arcobaleno Marco Iagulli Onlus, in via Rosa Jemma. La manifestazione, giunta alla quarta edizione, è in programma presso l’area esterna dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Battipaglia da venerdì 21 a domenica 23 settembre. A [...]

  • Il comparto della mozzarella di bufala si è confermato in ottima salute anche nel primo semestre del 2018. Come comunicato dal Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, da gennaio a giugno 2018 la produzione ha registrato un incremento del 4,4%. Negli ultimi due anni si è raggiunto [...]

  • Battipaglia celebra la sua “regina”. Da venerdì 24 a domenica 26 agosto, presso lo stadio comunale “Luigi Pastena” di Battipaglia, si terrà la terza edizione dell’evento gastronomico “La Zizzona di Battipaglia in festa”, organizzato dalla Pro Loco ‘A Castelluccia, dal Caseificio La Fattoria e da Radio Castelluccio con il patrocinio [...]

  • A circa un anno dall’inizio della querelle, il Tar del Lazio ha bocciato il ricorso da parte della Campania contro il riconoscimento del marchio Dop per la Mozzarella di latte vaccino di Gioia del Colle. La motivazione risiede nella differente tipologia di latte – da un lato di bufala, dall’altro [...]

  • Il primo ricettario del Team Costa del Cilento, squadra di cuochi che omaggia la cucina cilentana e la Dieta mediterranea, non poteva che riservare un ruolo da protagonista alla mozzarella di bufala. Tra le ricette più interessanti c’è quella ideata dallo chef Giuseppe Gaudino di Torre Bassano, a Torre del [...]

  • È la mozzarella il secondo prodotto tipico italiano più ricercato dagli utenti Google sparsi per il mondo. L’amato latticino è superato solo dal prosecco e seguito da gorgonzola, ricotta e tartufo. Lo dicono i risultati di uno studio basato su Google Trend e condotto in occasione della prima edizione del [...]

  • Più leggera e digeribile e più povera di grassi. L’ultima novità dalla terra dell’oro bianco si chiama Mozzasnella ed è la nuova mozzarella light ideata dal Caseificio Fratelli Di Lascio di Capaccio Paestum. La Mozzasnella è realizzata con latte di bufala e latte vaccino di alta qualità: “Le prime mozzarelle [...]

  • Dopo la tappa “casalinga” di Paestum, Le Strade Della Mozzarella (LSDM), il congresso internazionale di cucina d’autore dedicato alla Mozzarella di Bufala Campana DOP, si prepara a sbarcare per la terza volta nella Grande Mela. Il 27 e il 29 giugno 2018, presso la pizzeria Kestè in Fulton Street, si percorrerà [...]

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons.